Un recente studio ha rivelato che i bambini che hanno fissato oggetti apparentemente “magici” sono relativamente più curiosi. Sembra che i giocattoli e i trucchi magici possano essere collegati alla capacità di risolvere i problemi. Questo modo di giocare in una fase precoce della vita può sviluppare le capacità di apprendimento

Credit: Prashant Sharma

Alcuni ricercatori della Johns Hopkins University hanno condotto uno studio in cui hanno scoperto che coloro che guardano intensamente queste illusioni magiche hanno maggiori probabilità di cercare di capirle. I bambini curiosi continuano ad esserlo quando diventano più grandi. Si presume che questo possa aiutare a migliorare le loro capacità cognitive in età avanzata.

Credit: Daniela Dimitrova

I ricercatori hanno osservato 65 bambini che avevano 11 mesi. Poi li hanno osservati a 17 mesi. I ricercatori li hanno anche seguiti quando hanno compiuto 3 anni.

L’autore principale dello studio Pérez ha detto: “Il fatto che questo sia]osservabile anche prima che imparino a camminare o a parlare è piuttosto sorprendente ed eccitante”.

Pérez ha anche detto: “I ricercatori come noi hanno cercato di capire come pensano i bambini per molti anni. E per farlo, spesso misuriamo per quanto tempo i bambini guardano diversi tipi di eventi”.

Ha continuato: “In generale, sappiamo che i bambini tendono a guardare più a lungo alcune cose rispetto ad altre – per esempio, fissano quando un oggetto sembra galleggiare a mezz’aria, o apparire magicamente dal nulla”.

Credit: Bessi

Poi ha concluso: “Ma i singoli bambini sono diversi l’uno dall’altro. Alcuni fissano molto a lungo questo tipo di eventi sconcertanti… altri danno un’occhiata veloce e perdono interesse. Perché? Volevamo sapere se queste differenze tra i bambini erano significative o riflettevano solo fluttuazioni casuali nel loro umore”.